Via libera per greenAlps

22/10/2013
La ricchezza e le funzioni svolte dalla biodiversità nelle Alpi sono di enorme portata. Al tema sono dedicate numerose indagini, dalle quali risulta, tra l'altro, cosa sarebbe necessario fare per salvaguardare e promuovere questo patrimonio. Non in tutti i casi, tuttavia, tali conoscenze sono già pervenute alla politica e agli operatori. Qui si innesta il progetto greenAlps: con esso si propone di analizzare e valorizzare i risultati ottenuti da progetti europei conclusi e in corso, rielaborarli e metterli a disposizione degli attori chiave a livello regionale, nazionale e internazionale. L'obiettivo è di migliorare le condizioni quadro per una politica ambientale europea sostenibile ed efficace per la protezione e la conservazione della natura nelle Alpi.

Per salvaguardare l'integrità della biodiversità e la funzionalità degli ecosistemi nelle Alpi serve una pianificazione paesaggistica e ambientale a lungo termine, esplorare nuove strade nella cooperazione tra diversi attori e decisori e attuare misure di prevenzione.
Le basi di greenAlps sono fornite in particolare dai progetti Econnect e recharge.green. Econnect ha analizzato dal 2008 al 2011 in che modo si può migliorare la connettività ecologica nello spazio alpino adottando misure concrete e ha formulato in tal senso raccomandazioni politiche. Il progetto recharge.green, attualmente in corso, sviluppa strumenti per valorizzare la biodiversità e la funzionalità degli ecosistemi alpini rispetto alla produzione di energie rinnovabili.
Nel progetto greenAlps sono coinvolte le grandi reti alpine di ONG, aree protette e ricerca scientifica. L'applicabilità e la trasferibilità dei risultati strategici a livello europeo vengono verificate in alcune regioni pilota. La partecipazione dei Parchi nazionali del Triglav /SI, delle Alpi Calcaree/A, di Gesäuse/A e Berchtesgaden/D e del Parco naturale delle Prealpi Giulie/I garantisce che le aree pilota rappresentino regioni alpine molto diverse.
Leadpartner di greenAlps è la Rete delle aree alpine protette ALPARC, inoltre sono coinvolti altri sette partner. Il progetto, in corso dal settembre 2013 e di durata fino al novembre 2014, viene cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) nell'ambito del Programma Spazio alpino.

www.greenalps-project.eu (en)